Music for airport 1



Brian Eno, Music for airport 2/4 Ambient 1

Silenzio leggero,
le luci dell’areoporto e la gente in attesa.

Un caffè caldo e una sigaretta, affacciato ad una ringhiera di ferro.
Poche cose sicure, intime, consuete;
gesti caldi,
calore e silenzio
sulle luci diffuse, brillanti
nel buio.

Osservo i volti,  i gesti
alcuni familiari, altri meno.

Il freddo abbraccio della sedia di plastica,
che accomoda il mio culo
che scomoda i miei pensieri.

A che pensi?
a niente.
a niente? e poi?
a Lei, a Loro.
e a chi altro?
in questo momento?
si.
a tutti quelli che sono qui.
e come li senti?
vicini.

Un aereo sta partendo e un altro sta atterrando,
un brivido mi passa attraverso
il vento freddo sulla faccia.
Potrei morire ora.
Chissa dove sono ora?
cosa staranno facendo?
cosa penseranno?
cosa sentiranno?
freddo?
caldo?
niente?
Vorrei abbracciavi, mi mancate.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L'assassino è il maggiordomo?

Solo se è davvero fidato

Always Level Up!

Barba, Videogiochi, Cultura Pop, Politica e LGBTQ

michiamoblogjamesblog

la lotta agli occhiali neri è appena cominciata...

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

Cosa vuoi fare da grande?

Il futurometro non nuoce alla salute dei vostri bambini

FarOVale

Hearts on Earth

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

ci penso dopo. [Il club delle disfunzionali]

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel-aka-Ivan Baio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: